REGISTRO ELETTRONICO

GENITORI

 

 SEZIONE RISERVATA AI GENITORI

 


 

1° POSTO NELLA GRADUATORIA PON

CON IL PROGETTO

ABITARE LO SPAZIO PER VIAGGIARE NEL TEMPO

 

Il nostro Istituto Comprensivo, Minozzi-Festa, si è classificato al primo posto nella graduatoria dei Pon sulla tutela del patrimonio artistico e culturale con il progetto ABITARE LO SPAZIO PER VIAGGIARE NEL TEMPO.

Il progetto, che comprende 4 moduli, da realizzare tutti nella Scuola Secondaria di  I grado, si pone l’obiettivo di far acquisire agli studenti il concetto di patrimonio culturale, artistico e paesaggistico come bene comune, di cui prendersi cura nell’ottica di acquisire una dimensione imprenditoriale con la proposta di un turismo culturale responsabile.

In particolare il progetto partirà dalla progettazione di uno spazio ludico attorno alla scuola a partire dalla riqualificazione di  un campetto in cemento e del giardino, in collaborazione con docenti e studenti della Facoltà di Architettura dell’UNIBAS. Poi si continuerà con la realizzazione di uno spazio verde curato, in collaborazione con vivaisti che già lavorano con l’Università di Basilicata, e di un parco ludico da realizzare anche con materiale di recupero, che coniuga l’educazione alla bellezza e la riappropriazione dei luoghi che si vivono quotidianamente (secondo il movimento del pop up urbanism). 

Nella seconda annualità gli studenti progetteranno un urbane game a sfondo storico che avrà come una delle tappe, nonché come punto di partenza, proprio il parco ludico della scuola. L’idea è quella di strutturare un gioco come un viaggio nel tempo. Questo gioco  sarà poi inserito in una proposta turistica, diretta ad altre scuole del territorio nazionale ed internazionale, in un’ottica di peer education e turismo culturale, con percorsi anche in lingua straniera nella piena attuazione dei criteri e dei valori di Matera Capitale della Cultura 2019. 

 

 

QUANDO LO SPORT E L'ARTE UNISCONO I POPOLI

Domenica 18 marzo 2018 presso il Casino Padula a Matera gli alunni della classe terza D della scuola secondaria di primo grado Nicola Festa  aderiscono all’evento finale organizzato dal Comitato Uisp sul progetto denominato Sportantenne. Felici di contribuire nel loro piccolo a questo momento di festa contro il razzismo e a favore dell’integrazione dei migranti e dei rifugiati, i ragazzi hanno trattato sul campo aspetti dell’arte, dello sport e della cittadinanza attiva, interagendo con gli adulti e le istituzioni del territorio. In particolare, attraverso la realizzazione di una tela che riprende la parte del murales “Tuttomondo” di Keith Haring e le partite di calcio antirazzismo, gli alunni esprimono se stessi e la voglia di crescere in modo attivo e consapevole.

 

Progetto continuità Infanzia - Primaria
“DAL RETICOLO AL PENSIERO COMPUTAZIONALE”

Incontro in atelier per giocare con l’apetta “bee bot”. I bimbi della primaria guidano i bimbi dell’infanzia e lavorano su un elemento specifico, il reticolo ,  un insieme di linee orizzontali e verticali che si intersecano in punti detti incroci o nodi; ma anche un intreccio di righe e colonne che si incontrano formando delle caselle con il fine di sviluppare attraverso di esso la logica computazionale. Questa struttura permette di costruire tante situazioni problematiche di diversa difficoltà dove i bambini rappresentando essi stessi un personaggio o utilizzando un piccolo robot come l’ apetta bee-boat devono riuscire a realizzare un percorso affrontando o evitando ostacoli prima di raggiungere l’uscita.

 

Molte le attività del nostro Istituto in questo mese, i nostri alunni dell'Infanzia e della Primaria si sono cimentati in giornate dedicate al coding e al pensiero computazionale. Alcune sezioni dell'Infanzia hanno incontrato la giornalista e scrittrice Cristina Obber, che ha presentato ai piccoli il racconto "W i nonni". Anche i ragazzi della secondaria di I grado, nell’ambito delle attività didattiche finalizzate all’educazione alla parità nella differenza,  con la collaborazione dell'associazione RisVolta di Matera, hanno conosciuto la giornalista e scrittrice Cristina Obber. Molti sono stati gli incontri formativi come quello con l'architetto Lorenzo Rota, autore del libro “Matera storia di una città”. Insieme ai ragazzi sono state percorse le tappe salienti della storia della città di Matera, dai tempi dei primi insediamenti rupestri al risanamento del rione sassi, fino alla proclamazione di Matera " Capitale europea della Cultura" per il 2019. Matera è emersa ai ragazzi, come una città straordinaria, che ha saputo conservare e continuamente reinterpretare la propria realtà storica e culturale preservandola nei secoli. Un altro contribuito notevole è dato anche dagli incontri formativi organizzati dalla Delegazione FAI, con i quali si stanno istruendo i nostri alunni a diventare apprendisti ciceroni in vista delle prossime giornate FAI di Primavera. Anche in ambito sportivo i nostri ragazzi si sono distinti, qualificandosi ai primi posti sia nella gara campestre che nei tornei provinciali di pallavolo. Aspettiamo con ansia le finali regionali che si svolgeranno a Potenza nel mese di Aprile.

Clicca ed entra per vedere le altre attività e progetti realizzati

durante il corrente anno scolastico 2017-2018

dagli allievi dell'Istituto Comprensivo

SEZIONE RISERVATA

AI DOCENTI

 

REGISTRO ELETTRONICO

DOCENTI

  

S.O.S. SPORTELLO

ORIENTAMENTO SCOLASTICO

MODULISTICA

RISERVATA AI DOCENTI

 

PERSONALE DOCENTE

PERSONALE A.T. A

 

Alunni con BES:

riflessioni di Dario Ianes